Candidato Sindaco

Daniele Codeluppi

Sono nato nel 1975 a Reggio Emilia, luogo dove ho vissuto e lavorato. Sono un ex bimbo della scuola Robinson, la prima scuola dell’infanzia comunale voluta dall’allora sindaco Bonazzi. Ho frequentato l’ Itis Nobili e concluso gli studi in ingegneria meccanica all’università di Modena (ancora non esisteva Unimore). Ho praticato ciclismo su strada agonistico fino alla categoria dilettanti e svolto il mio anno di obiezione di coscienza obbligatorio presso la Papa Giovanni XXIII nel settore tossicodipendenze. Dalla fine degli anni novanta sono un attivista politico dei movimenti di base di sinistra, contesto in cui sono stato tra i fondatori del centro sociale Aq16 e successivamente di altre realtà cittadine analoghe. Ho passato qualche anno della mia vita collaborando con progetti di cooperazione internazionale, in particolare gestendo in loco progetti in ambito educativo con le comunità indigene Zapatiste del sudest messicano. Il movimento contro il G8 di Genova è stata la scuola politica che mi ha permesso di formarmi sui più svariati fronti: diritti civili e sociali, difesa dei beni comuni, opposizione alla guerra e più in generale ad avere dimestichezza con le relazioni ed i processi di autogestione collettiva. Attualmente ho un figlio di otto anni avuto insieme a Federica, la mia compagna di vita. Lavoro da circa quindici anni presso la coop Collina in cui sono occupato nel settore orticultura che sviluppiamo con il metodo biologico/biodinamico. 
Reggio Emilia in Comune pur essendo un progetto volto a perseguire la rappresentanza politica di sinistra nell’istituzione locale, dovrà diventare la casa comune di tutti coloro che non reputando il presente una condizione accettabile, non si arrendono e hanno il coraggio di iniziare un nuovo percorso. REC dovrà essere un contesto dinamico, partecipativo ed arricchirsi di tutto quello che singoli e realtà organizzate vorranno mettere in condivisione per il perseguimento del bene comune, cioè della nostra città.